Io sono leggenda

Nel 1954 Richard Matheson dà vita con Io sono leggenda a un interessante incrocio di generi che comprende fantascienza, fantasy e paranormale.

testo

Il Dottor Robert Neville pare essere l’unico sopravvissuto a un’epidemia che ha distrutto il genere umano: il vampirismo.
I vampiri escono di notte, in massa, non parlano tra loro e non mostrano segni di intelligenza, ma temono le croci e sono respinti dall’aglio.
Tra scienza e mito la narrazione si svolge a ritmo serrato, chiamando continuamente in causa la condizione psicologica di un uomo che, giorno dopo giorno, per anni, svolge una routine macabra e solitaria per rimanere in vita.

Nel 2007 Francis Lawrence adatta il romanzo al grande schermo proponendo I am legend, con Will Smith.

Robert Neville (Will Smith), New York, 2012, unico sopravvissuto dell’epidemia che ha trasformato gli umani in vampiri, trova una possibile cura. Il film segue la quotidianità di Neville, che si muove alla luce del giorno, in attesa della notte in cui i vampiri escono a caccia.
Io sono leggenda è centrato sul singolo, sull’uomo che poteva cambiare il mondo e che sa quanto sia semplice distruggere ciò che si ha per le mani tutti i giorni.
[Mymovies]

Altri film tratti dal romanzo di Richard Matheson sono:
– L’ultimo uomo della Terra (1964, di Ubaldo Ragona con Vincent Price)
– 1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra (1971, di Boris Sagal con Charlton Heston)

L’adattamento a fumetti ad opera di Steve Niles e Elman Brown, a cui si riferisce l’immagine di copertina proposta, è uscito in concomitanza col film del 2007 che vede Will Smith nei panni di Neville.

***

è davvero strano come a volte gli adattamenti cinematografici, pur essendo godibili e non privi di significato, stravolgano completamente lo spirito di un libro. “I am legend” è tutto sommato un bel film, ma la conclusione? Con la conclusione si smarrisce completamente il significato verso il quale tende tutta la narrazione, che nel romanzo rivoluziona completamente il punto di vista del lettore come del protagonista. Senza tale conclusione la storia dell’ultimo uomo sulla terra si banalizza, e il concetto stesso di “leggenda” si applica a una situazione completamente diversa dall’originale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...