Terre Spezzate – Il grande campo delle Corti – 28-29-30 aprile 2012

Terre Spezzate, associazione di Gioco di Ruolo dal Vivo, presenta

Il Grande Campo delle Corti
28-29-30 aprile – 1 maggio 2012

:ne: NEENUVAR :ne:

Le nebbie della guerra paiono diradarsi, ma nessuno può dire se insieme alla primavera giungerà anche la sospirata pace. Forti del supporto di Corona del Re e Meridia, le truppe della Luce dilagano ormai in tutti i principati, combattendo con valore per terra e per mare. Tuttavia, per i capitani di Vesta, il sapore di ogni vittoria diviene amaro al pensiero che il loro Re, Edoardo II dei Castamanti, sia ancora prigioniero in terra venale. Oltre Castrum Fidei, gli stendardi della Rosa avanzano inesorabili, conquistando ogni lega con acciaio e battaglia, eppure in molti sono pronti a giurare che, malgrado le sconfitte, i fieri popoli del Nord stiano preparando un’indomita e aspra resistenza.

Ma dalle lande di neve e di bruma giungono altre voci inquietanti. I Diavoli dei Ghiacci, accompagnati da terribili Ombre Bianche, hanno attraversato il Cristallo ed ora sciamano nella terra dei D’Urso, tanto che si dice si siano spinti a cingere d’assedio le mura di Forte Guardiano. Messaggeri del Clan dell’Orso hanno raggiunto le corti di tutti i Principi recando notizie fosche di minaccia: questo non è che l’inizio, presto i Diurni travolgeranno ogni resistenza e non fermeranno la loro calata prima di aver infranto i confini di Neenuvar.

Eppure il principato delle acque non sembra dare peso ai neri presagi portati dal vento del Nord e pare vi sia grande fermento nel cuore dell’Ainatur. Da ogni contrada di Neenuvar nobili e plebei, pitti ed eredi, si sono radunati all’ombra degli antichi alberi per erigere un maestoso accampamento, dove il Nentar intende convocare i signori delle sette terre, accompagnati dai loro dignitari, per celebrare un grande evento. La magnificenza dei preparativi e una così grande partecipazione da parte del popolo sembrerebbero confermare le dicerie secondo le quali Galdor Elentàuron intenda incoronarsi Re di Neenuvar, forse proprio in un luogo sacro celato dalla scura foresta.

Inaspettate, dai principati si sono fatte udire anche le parole dei saggi e immortali Elfi. Preoccupati per la sorte del regno, gli antichi hanno chiesto alle genti riunite presso il grande campo delle corti di partecipare ad una notte di tregua, la sera precedente all’inizio del raduno. Gli Elfi sperano che durante la serata di tregua, le parole possano determinare la fine della guerra, prima che riprenda l’implacabile canto delle armi. Insieme al loro invito è giunto anche un avvertimento: chiunque oserà infrangere la sacralità dell’armistizio, sfoderando spade o pugnali, conoscerà l’ira degli Eldar.

Ma non sono solo i sudditi del Nentar e le corti dei Principi ad essersi messi in viaggio, all’accampamento nella foresta sono attesi molti tra gli eruditi più saggi e sapienti del regno. Forse sono affascinati da quell’antica leggenda, dove si narra di come, quando è un Elfo a diventare Re, possa accadere qualsiasi meraviglia…

***

Informazioni sull’evento: 

Si svolge a: Area Pianezze, Vialfrè (TO)
Ambientato a: Neenuvar
Costo dell’evento: A seconda del momento di iscrizione, comprensivo dei pasti IC (colazione/pranzo di lunedì e martedì, cena di domenica e lunedì): leggi il nuovo metodo di pagamento.

Inizio live: domenica 29 aprile alle ore 14. Sabato sera dalle 21 a mezzanotte ci sarà il pre-evento LA TREGUA DEGLI ELFI <– Leggi i dettagli del mini-evento serale!
Fine live: martedì 1 maggio ore 18
Il sabato 28 aprile sarà dedicato al montaggio dei campi in gioco, mentre sarà possibile arrivare nell’area di gioco già dalla sera di venerdì 27 aprile. Tutti sono invitati a contribuire al montaggio del grande campo delle corti!Dalla domenica al martedì, il live sarà NON-STOP!
Il live vale 6 punti.

[Ulteriori informazioni su: http://grv.forumfree.it/?t=60370463]

***

Cos’è Terre Spezzate?

E’ un’associazione che organizza eventi di Gioco di Ruolo dal Vivo nel Nord-Ovest, principalmente in Piemonte e Lombardia.
Il gioco di ruolo dal vivo permette a chiunque di vestire i panni di maghi e barbari, cavalieri e mercenari, diventando i protagonisti di avventure fantasy create dagli stessi partecipanti.
Durante gli eventi, grazie al realismo di costumi, armi e scenografie, l’ambientazione e i personaggi prendono vita. Battaglie e duelli per la propria salvezza o i propri interessi, pietanze gustate in taverna o intorno a un fuoco, intrighi e alleanze, trattati ed inganni, alla scoperta di segreti e arcani misteri… tutto questo è Terre Spezzate!

Che cos’è il GRV?

Il gioco di ruolo dal vivo (abbreviato in GRV, in inglese LARP, Live Action Role-Playing) è un’attività ludica di forma teatrale. Ogni partecipante interpreta il ruolo di un personaggio in un mondo immaginario ma, a differenza del gioco di ruolo tradizionale, le azioni non vengono solo descritte ma devono essere eseguite realmente.

I giocatori sono generalmente in costume e dispongono di un’attrezzatura adeguata alla parte.
Ogni azione e conseguente reazione, quando questo è possibile, viene rappresentata realisticamente, oppure mimata. {…} Un duello o una battaglia possono, ad esempio, essere rappresentati in maniera realistica, inscenando una vera e propria lotta (senza dimenticare, com’è ovvio, le regole di sicurezza, che ogni gruppo stabilisce più o meno rigidamente), durante la quale verranno utilizzate ricostruzioni di armi e/o coreografie marziali. {…}
In certi casi tuttavia si può rendere necessaria la semplice narrazione dell’avvenimento, come nel caso di incantesimi e ricorso alle arti magiche in generale (esempio: “Dalle mie mani scaturisce una fenice di fuoco, che va colpirti in pieno petto, per poi avvolgerti completamente.”)
Il gioco di ruolo dal vivo condivide dunque molte caratteristiche con la recitazione teatrale. Si può paragonare questo tipo di attività ad una improvvisazione ludica: i giocatori/attori hanno un canovaccio, costituito dal background del proprio personaggio, dai suoi obiettivi e dalle sue caratteristiche; devono rispettare alcune regole ma ignorano la maggior parte degli obiettivi e delle caratteristiche dei personaggi altrui.
Il regista della situazione è il Master o Narratore; esso o essi dirigono il gioco ma, a differenza di un regista teatrale, si limiteranno ad osservare, rispondendo alle domande dei giocatori e garantendo lo svolgimento del gioco, senza interferire nelle decisioni individuali dei giocatori. Il master talvolta interpreta, a sua volta, il ruolo di un personaggio, in genere marginale (dato che deve potersi muovere sul terreno di gioco e assentarsi spesso). In altri casi il Master può interpretare, all’opposto, un personaggio cardine che fa ruotare attorno a sé la macchina del gioco e dà il via agli eventi. {…}

(tratto dalla voce “Gioco di Ruolo dal Vivo” della versione italiana di Wikipedia, l’enciclopedia libera:http://it.wikipedia.org )

Aggiungiamo che ogni sessione di gioco, della durata di uno o più giorni, appartiene alla stessa, comune campagna, che si evolve e progredisce una puntata dopo l’altra: la storia delle Terre Spezzate.

[Ulteriori informazioni su: http://www.grv.it/pagine/cominciare.htm]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...