Louis Hjelmslev (1899 – 1965)

Manuale di semiotica

Wiki ita: http://it.wikipedia.org/wiki/Louis_Trolle_Hjelmslev

Wiki eng: http://en.wikipedia.org/wiki/Louis_Hjelmslev

Enciclopedia Treccani: http://www.treccani.it/enciclopedia/louis-hjelmslev/

Louis Trolle Hjelmslev (Copenaghen, 3 ottobre 1899 – Copenaghen, 30 maggio 1965) è stato un linguista e filosofo danese, rappresentante dello strutturalismo europeo. Il proposito di Hjelmslev era di lanciare l’analisi linguistica a livello intralinguistico e di evitare punti di vista extralinguistici.

La teoria di Hjelmslev ha tentato di proseguire gli studi di Ferdinand de Saussure sulla teoria dei segni. Il segno è rappresentato da un rapporto segnico (o funzione segnica) tra due livelli, quello dell’espressione e quello del contenuto. Se si scambiano le due unità su un unico livello, si avrà essenzialmente un’unica differenza nell’altro. Su ogni livello le unità vengono contraddistinte dai loro rapporti sintagmatici e paradigmatici con altre unità. In ogni livello tali rapporti danno vita ad una forma (una struttura di relazioni tra unità linguistiche), indipendenti dalla proiezione sulle differenze di sostanza. Le relazioni sintagmatiche sono in questo caso relazioni tra elementi che costituiscono una parte della stessa forma, come ad esempio winin winter o il rapporto tra soggetto e verbo in Luca scrive. I rapporti semantici paradigmatici sono i rapporti tra le unità sostituibili reciprocamente, come ad esempio i sinonimi e gliantonimi.

Hjelmslev definì la sua teoria glossematica.

[Wiki Ita]

***

Linguista danese fondatore della scuola linguistica di Copenaghen e della glossematica. I suoi interessi per la linguistica generale sono testimoniati già dai Principes de grammaire générale (1928). Hjelmslev si è poi sempre più distaccato dalle tradizionali analisi storiche e descrittive, nel tentativo di elaborare una coerente teoria generale dei sistemi linguistici, teoria che “deve tentare di cogliere la lingua non come un conglomerato di fenomeni non linguistici (per es. fisici, fisiologici, psicologici, logici, sociologici), ma come una totalità autosufficiente, una struttura sui generis“.

L’influenza delle concezioni di Hjelmslev è stata grande non solo sui suoi più vicini collaboratori e seguaci, ma su tutta la linguistica teorica posteriore al secondo conflitto mondiale.

[Treccani]

***

[Glossematica, Treccani]

Glossematica è la dottrina elaborata da Hjelmslev come particolare indirizzo dell’orientamento strutturalista, di cui porta alle estreme conseguenze i presupposti teorici. Considerando fuori dei limiti scientifici della ricerca lo studio della ‘sostanza’ della lingua (in quanto costituita da fatti fisici sul piano sia dell’espressione sia del contenuto), essa definisce il segno linguistico in termini puramente relazionali, come rapporto cioè di mutua dipendenza (o ‘solidarietà’) tra una forma di espressione e una forma di contenuto, e analogamente un sistema linguistico come un tessuto di relazioni i cui termini non hanno realtà scientifica se non nella loro interdipendenza. Fine ultimo della glossematica è la descrizione, in termini di relazione, di tutto il materiale linguistico esistente per giungere al possesso di un sistema generale.

[Glossematica, Wiki Ita]

La glossematica (dal greco, lingua o linguaggio, e matematica) è una teoria linguistica e semiotica sviluppata dallo studioso danese Louis Hjelmslev sulla base della linguistica strutturale di Ferdinand de Saussure.

Accanto al Circolo di Praga, al Formalismo russo e allo stesso Strutturalismo, la scuola danese ha costituito uno dei più importanti centri europei di riflessione sul linguaggio, contribuendo a creare una solida base teorica per l’intera filosofia del linguaggio del Novecento.

Secondo i principi esposti dallo stesso Hjelmslev nei suoi “Fondamenti della teoria del linguaggio” (1943), la teoria glossematica è una teoria sull’analisi dei testi che prende come oggetto d’esame le relazioni tra i singoli elementi che costituiscono il testo analizzato.

In conformità con la linguistica strutturale, ogni elemento del testo viene considerato su due piani (o assi) differenti:

  • sull’asse sintagmatico la parola viene considerata in relazione con tutte le altre parole presenti all’interno del testo stesso (relazione in praesentia);
  • sull’asse paradigmatico la parola viene considerata in correlazione a tutti i termini della sua stessa categoria che possono essere sostituiti alla parola stessa, ad es. nomi, articoli, avverbi ecc (relazione in absentia).

Indipendentemente dall’asse preso in considerazione, ogni coppia di termini può essere collegata solo da tre funzioni diverse:

  • interdipendenza (K↔K): funzione tra due costanti in cui la presenza di ciascun termine presuppone la presenza dell’altro;
  • determinazione (K←V): funzione tra una costante e una variabile in cui la variabile determina la presenza della costante e non il contrario;
  • costellazione (V|V): funzione tra due variabili in cui la presenza di ciascun termine non presuppone la presenza dell’altro.

Da queste due classificazioni congiunte, ossia dall’asse su cui si trovano i termini e dalla relazione tra i due termini, possiamo ottenere sei tipi diversi di funzione:

  • solidarietà (K~K): interdipendenza sull’asse sintagmatico;
  • complementarità (K⊥K): interdipendenza sull’asse paradigmatico;
  • selezione (V→K): determinazione sull’asse sintagmatico;
  • specificazione (V|-K): determinazione sull’asse paradigmatico;
  • combinazione (V-V): costellazione sull’asse sintagmatico;
  • autonomia (V†V): costellazione sull’asse paradigmatico.

Foto Hjelmslev 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...