Roland Barthes (1915 – 1980)

Manuale di semiotica

Wiki ita: http://it.wikipedia.org/wiki/Roland_Barthes

Wiki eng: http://en.wikipedia.org/wiki/Roland_Barthes

Enciclopedia Treccani: http://www.treccani.it/enciclopedia/roland-barthes/

Filosofico: http://www.filosofico.net/barthes.htm

Roland Barthes (Cherbourg, 12 novembre 1915 – Parigi, 26 marzo 1980) è stato un saggista, critico letterario, linguista e semiologo francese, fra i maggiori esponenti della nuova critica francese di orientamento strutturalista.

Roland Barthes ha scritto e pubblicato numerosi saggi critici di particolare acutezza sugli scrittori classici e contemporanei, prestando particolare attenzione alle linee di sviluppo della recente narrativa e indicando nel “grado zero” della scrittura, cioè nel modo parlato, la sua più importante peculiarità.

Si è dedicato inoltre allo studio delle relazioni esistenti tra i miti e i feticci della realtà contemporanea e le istituzioni sociali, ha studiato il rapporto di incontro-scontro tra la lingua intesa come patrimonio collettivo e il linguaggio individuale e ha sviluppato una teoria semiologica che prende in considerazione le grandi unità di significato.

Il criterio da lui proposto oltrepassa la tesi accademico-filologica e si pone come una continua e sollecita interrogazione del testo.

Tra le opere principali vanno ricordate: Il grado zero della scrittura (1953, dove afferma una realtà della forma letteraria indipendente dalla lingua e dallo stile e parla di neutralità della scrittura contemporanea), Miti d’oggi (1957), Elementi di semiologia (1964), Critica e verità (1966) ecc.

[Wiki Ita]

***

Barthes figura fondamentale nel panorama culturale francese del dopoguerra, le sue teorie sul linguaggio e la significazione non solo sono state un costante punto di riferimento per la semiologia ma hanno rappresentato un importante contributo all’affermarsi della nouvelle critique, che, in contrapposizione alla tradizione accademica, vedeva nel testo produttore di segni – e non solo nell’autore – il luogo privilegiato dell’analisi letteraria. La critica letteraria è per Barthes una scienza che si avvale di altre scienze, tra cui la linguistica strutturale, la psicoanalisi e la sociologia. La sua opera tende alla sistemazione della scienza dei “segni” (L’impero dei segni, 1970).

Si impose all’attenzione fin dal suo primo libro: Le degré zéro de l’écriture (1953), in cui distinguendo “scrittura“, “lingua” e “stile” studiava l’incidenza del “parlato” nella narrativa contemporanea.

Per lui la critica letteraria tende a diventare una scienza della letteratura che sempre più si avvale di altre scienze e particolarmente della linguistica strutturale, della psicanalisi, della sociologia e dell’etnologia.

Infine sembrò approdare  alla convinzione che la distinzione fra opera letteraria e critica alla fine può essere abolita. E sempre meglio emerse in Barthes una particolare vocazione di saggista-scrittore. Tuttavia risulta evidente che i suoi saggi critico-letterari, sociologici, strutturali si debbono condurre al nodo centrale della sua riflessione sui “segni”. Per vie diverse, Barthes tende alla formulazione teorica e alla sistemazione della scienza dei “segni”, della semiologia.

[Treccani]

Foto Barthes

Annunci

4 thoughts on “Roland Barthes (1915 – 1980)

  1. Di Barthes ho letto “La camera chiara”, un trattatello sulla fotografia, dove lui cerca di spiegare un’arte difficile da catalogare, a metà fra processo creativo e fenomeno chimico, fra opera d’arte e souvenir. Mi ha interessato parecchio la sua teoria del “punctum”, del particolare come chiave interpretativa della fotografia. Una piacevole lettura!
    Buona serata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...