La serrure

Rubrica Scarabocchi: Arte Figurativa

La serrure

ovvero Lettera a M.

Leccherei volentieri le tue labbra
se fossi alta quanto te!
Se con un balzo momentaneo
od una tua caduta – certo solo quella-
giungessi allo spiraglio…
non sarei femmina invano.
Mai ho spalancato la porta
di quella stanza buia che anche tu nascondi.
Una volta sola ho spiato dalla serratura
dentro al tuo ripostiglio
di quel che tutti un poco siamo.
Quel poco che tutti desiderano
è tanto sconvolgentemente vero, ed ovvio infine -ma solo quando lo si svende-
che mi stupisce ogni volta,
anche se so per certo che così sarà sempre!
Stupidamente stupita
ora attendo -desidero-
varcare, andare oltre
sentire quel calore che non tutti siamo
fuoco fatuo famelico
felino “essere felice”.

 

Leonor Fini, La serrure, olio su tela, 1965

 Leonor Fini

Pittrice (Buenos Aires 1918 – Parigi 1996), figlia di un argentino e di una triestina, si formò a Trieste e dal 1933 si stabilì a Parigi. Con un virtuosismo stilistico fortemente legato alla pittura del sec. 15º (soprattutto i ferraresi e i fiamminghi) e al manierismo, la F. crea un mondo fantastico affine a quello dei surrealisti, ma con una vivezza plastica e coloristica derivata dalla pittura metafisica.

http://it.wikipedia.org/wiki/Leonor_Fini

immagine presa dal sito ufficiale:

http://www.leonor-fini.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...