Neri Pozza editore

Sito web

Pagina Facebook

Twitter: @NeriPozza

 info@neripozza.it

Premio Neri Pozza

Invio manoscritti (informazioni reperite su Software Paradiso):

“Si accettano manoscritti in lettura spediti in forma cartacea con raccomandata A/R al seguente indirizzo:
SEGRETERIA EDITORIALE
Via E. Fermi, 205
36100 Vicenza
L’ufficio manoscritti non accetta telefonate.
Gli autori di opere inedite riceveranno risposta nell’arco di 8-10 mesi.
I manoscritti inviati non saranno restituiti.”

La storia della casa editrice

Nel 1938, Neri Pozza e i suoi amici, una piccola brigata di «teste calde» tenuta d’occhio dalla polizia fascista, creano a Vicenza le Edizioni dell’Asino Volante. Le edizioni sorgono per uno scopo preciso: pubblicare il primo libro di poesie di Antonio Barolini, che l’avvocato Ermes Jacchia, un eccentrico editore ebreo costretto alla fuga dalle leggi razziali, non può più dare alle stampe. In questo modo, ereditando, cioè, il compito di un editore ebreo vittima della stupidità e della crudeltà dell’epoca, Neri Pozza scopre la sua vocazione d’editore. Una vocazione che, al di là dei due brevi periodi di prigionia nelle carceri vicentine di San Biagio e San Michele per «sospetta attività antifascista», si esprimerà ininterrottamente, dapprima con le edizioni del Pellicano e infine con la fondazione, nel 1946 a Venezia, della Neri Pozza Editore.

Dalla pubblicazione, nell’anno di fondazione, di Peter Rugg l’errante di William Austin fino all’apparizione della Grande vacanza di Goffredo Parise nel 1953, le edizioni Neri Pozza costituiscono una delle più straordinarie avventure intellettuali del dopoguerra italiano. Con una grafica moderna e la collaborazione dei maggiori poeti e scrittori del tempo (Gadda, Montale, Sbarbaro, Luzi, Cardarelli, Bontempelli), Neri Pozza pubblica titoli spesso indimenticabili: La bufera e altro e Farfalla di Dinarddi Eugenio Montale, Il primo libro delle favole di Carlo Emilio Gadda, In quel preciso momento di Dino Buzzati, Il ragazzo morto e le comete, il capolavoro di Goffredo Parise scritto quando l’autore non era ancora ventenne.

Negli anni Sessanta, Neri Pozza dà vita a una innovativa collana di letteratura americana: «Tradizione americana», diretta da Agostino Lombardo, in cui appaiono autori come Whitman, James, Melville, Thoreau, Emerson, Hawthorne. Saggisti della casa editrice sono Carlo Ludovico Ragghianti, Giorgio Pasquali, Concetto Marchesi, Amedeo Maiuri, Emilio Cecchi, Carlo Diano, figure fondamentali della cultura italiana del tempo.

Da gennaio del 2000, la casa editrice, sotto la direzione di Giuseppe Russo, ha unito la fedeltà all’impostazione originaria (letteratura e saggistica di qualità, innanzi tutto) alla scoperta delle nuove tendenze della narrativa internazionale. Dalla narrativa orientale al nuovo romanzo americano, dalla giovane letteratura europea ai nuovi talenti dei paesi emergenti, dalla letteratura di viaggio alla grande saggistica internazionale, la Neri Pozza presenta oggi un catalogo ricco di scrittori di qualità, come Peter Ackroyd, Giorgio Agamben, Zsuzsa Bank, David Benioff, John Berger, Williams Boyd, Anita Brookner, Geraldine Brooks, Tracy Chevalier, Patrick deWitt , Angelo Del Boca, Sarah Dunant, Sebastian Faulks, Julian Fellows, Joshua Ferris, Romain Gary, Amitav Ghosh, Paul Harding, Jane Harris, Mark Helprin, Ha Jin, Natsuo Kirino, Hermann Koch, Christian Kracht, Erik Larson, Ben Lerner, Brendan O’Carroll, Stefano Malatesta, Simon Mawer, Paula McLain, Daniel Mendelsohn, Eshkol Nevo, David Nicholls, Sandra Petrignani, David Gregory Roberts, Jan-Phillip Sendker, Edward St. Aubyn, Peter Stamm, Jeet Tahyil, Christos Tsiolkas, Susan Vreeland, Tim Winton, Irvin Yalom, Youssef Ziedan. Il programma della casa editrice si articola nelle seguenti collane: «I narratori delle tavole»: narrativa nazionale e internazionale; «Le tavole d’oro»: narrativa internazionale, con una particolare attenzione alla letteratura orientale; «Neri Pozza Bloom»: narrativa e saggistica nazionale e internazionale; «I colibrì»: saggistica; «Biblioteca Neri Pozza»: collana di novità e riscoperte in edizione tascabile; «La quarta prosa»: collana di saggi diretta da Giorgio Agamben; «Il cammello battriano»: collana di letteratura di viaggio diretta da Stefano Malatesta.

La casa editrice è una società per azioni e fa parte del Gruppo editoriale Athesis, espressione delle Associazioni Industriali di Verona e di Vicenza. Tra le società di Athesis figurano quotidiani (L’Arena di Verona, Il Giornale di Vicenza , Bresciaoggi), concessionarie di pubblicità (PubliAdige), televisioni (TeleArena, Tele Mantova).

Neri Pozza editore costituisce la Divisione Libri di questo Gruppo con l’insieme dei suoi marchi: la casa editrice Neri Pozza, Giano, l’imprint di noir e gialli di qualità, e Beat, la Biblioteca degli Editori Associati di Tascabili, la casa editrice di paperback.

Il Gruppo editoriale Athesis è, per dimensioni, uno dei gruppi editoriali italiani più importanti. Rimane, tuttavia, soprattutto nella sua Divisione Libri, un editore puro, poiché non possiede società di distribuzione libraria o librerie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...