L’insalata magica

Rubrica Scarabocchi

Si guardò intorno e disse: “se solo trovassi qualcosa da mangiare! Sono così affamato che mi divorerei un cavallo intero! Sento che se non mangio subito qualcosa, finirò per morire di fame. Ma qui non vedo né pere, né mele, né altro genere di frutta.. solo erbe.” Ma la fame lo tormentava ogni minuto di più, così alla fine pensò: ‘in mancanza di meglio, potrei sempre dare un morso alle foglie d’insalata, non avranno un gran sapore, ma almeno mi rinfrescheranno..’ Così dicendo, scelse il cespo che lo ispirava di più e lo addentò, ma aveva appena mandato giù qualche boccone, che subito si sentì strano e diverso dal solito. Infatti, di lì a poco gli crebbero quattro zampe, una grossa testa e due spesse orecchie, e constatò con orrore che si era trasformato in un asino. Ma la fame, anziché diminuire, aumentava ogni minuto di più, e siccome ora era un asino e le foglioline avevano acquistato un sapore estremamente più gradevole, si gettò sulle piante e mangò con maggiore avidità.

img022

Alla fine trovò un’altra specie d’insalata, ma appena ebbe inghiottito un boccone, di nuovo si sentì strano, ed ecco che riacquistò la forma umana.

Da L’insalata magica, in  Fiabe Classiche dei fratelli Grimm

http://www.paroledautore.net/fiabe/classiche/grimm/insalata_magica.htm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...