Notte di marzo

Rubrica Scarabocchi

Notte di marzo

Giuseppe Ungaretti

1927

Luna impudica, al tuo improvviso lume
Torna, quell’ombra dove Apollo dorme,
A trasparenze incerte.

Il sogno riapre i suoi occhi incantevoli,
Splende a un’alta finestra.

Gli voli un desiderio,
Quando toccato avrà la terra,
Incarnerà la sofferenza.

.

notte marzo

Tratta da “La fine di Crono”, in GIUSEPPE UNGARETTI, Sentimento del tempo, (1919-1935);

Vita d’un uomo. 106 poesie19914-1960 di Giuseppe Ungaretti; Mondadori Editore 1966

 

Ungaretti: la poetica, di Luciano Zappella: http://www.luzappy.eu/lirica_moderna/unga_poetica.htm

Un pensiero su “Notte di marzo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...