Nostalgia.

I Monologhi di Sana – Rubrica

“(…)Oh, to stare into the void
And see a friendly face
And find meaning in a word
In a moment of rare grace(…)”

(Advanced Falconry – Mutual Benefit)

Dodici rintocchi di distanza,

lontananza da quanto mi è affine,

immutabile mancanza

di sorrisi e situazioni.

Faccio domande sconnesse al mio io,

restano senza risposta

i miei infiniti interrogativi

sulla fine del mio viaggio.

Mi rinchiudo nella mia bolla,

piccolo mondo a parte,

che mi ripara dalle brutture,

dai disagi.

E subito ritorna il sereno,

l’arancio calmo del tramonto

mi riempie l’anima.

Dentro di me sono già con voi,

nei giorni di sole,

nelle notti di pioggia.

Sulle strade che percorrono le nostre vite,

sui vecchi tram che attraversano la città.

E mi prometto di tornare,

non so come, non so quando,

ma ritorno,

torno a casa.

Ora so dove porta il mio sentiero:

alla me stessa che mi piaceva,

alle notti insieme, alle risate e ai progetti,

alle battaglie.

A sopportare le infinite giornate d’attesa,

a combattere l’ansia, ad annegare l’angoscia.

Note che mi risuonano nell’anima…

…ovunque sono, comunque vada

mi avete mi avete insegnato la grazia,

mi avete insegnato l’amore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...