L’amore….15 anni dopo.

La prima volta che mi sono innamorata avevo 16 anni da una settimana, lui aveva 6 mesi meno di me.

Era bello, bello da mozzare il fiato; e timido, e non parlava mai; ma con me, con me si, ci parlava.

Mi sono innamorata una notte di Agosto, ero finita a dormire nella sua tenda, ma una roba tranquilla, da amici; fuori, di notte, nel bosco, faceva un freddo cane.

Mi ero accasciata lì dove capitava, ed ero sprofondata in un sonno senza sogni; alle 4 della mattina un suono mi sveglia: “rattle”…”rattle”. Che diamine è?

È lui, tutto vestito, coperto solo da un soprabito di ciniglia che usa in gioco, sta tremando come una foglia.

– Ehi…dov’è il tuo sacco a pelo? –

– Ci stavi dormendo sopra…-

Controllo, è vero.

– Occazzo, mi spiace…perchè non mi hai svegliata? –

– Dormivi così bene…e poi ieri avevi detto di aver avuto freddo, almeno così saresti stata calda…-

– Dannazione, avresti dovuto svegliarmi, scemo! –

lo avvolgo nel sacco a pelo e lo abbraccio per scaldarlo, restiamo così per un tempo infinito, poi ci giriamo ognuno dalla sua parte e ci addormentiamo, ma quel piccolo atto di gentilezza ha già fatto breccia nel mio cuore.

Ci vorranno altri 7 mesi, perché si finisca insieme, e da quel giorno, per i successivi 10 anni, ci siamo svegliati fianco a fianco ogni maledetto giorno.

Eravamo noi, io e lui, contro il mondo.

Contro tutti.

Fino alla fine ci dicevamo, come se non fosse possibile in nessun universo, “se mai ci dovessimo lasciare, resteremmo sicuramente migliori amici”.

Beh non è successo, ci siamo lasciati, ci siamo odiati, combattuti, presi a calci.

Lui si è innamorato di un’altra, e io ho ripreso a respirare.

Per 5 anni sono stata rincorsa da più uomini di quanti volessi, ma la mia risposta era sempre la stessa “ho smesso con quella merda”, come se l’amore fosse una cosa brutta, una droga che ti mangia pian piano, peggio dei cristalli di meth.

Pensavo che io la mia libertà non la svendo più, non ne valeva la pena. Mai.

Per avere cosa? Tutta quell’esistenza piccolo borghese che ho odiato così tanto.

Poi sono incappata in un uomo, diverso da tutti gli altri.

O forse….ero io a essere diversa?

Probabilmente si.

Era una sera di Luglio, e tutto ciò che è successo dopo non era per niente preventivato.

Siamo finiti a casa sua, quella sera, e io la mattina dopo mi stavo rivestendo per andarmene….erano appena le 9, lui dal letto mi ha chiesto “Ehi, ma la vuoi una tazza di caffè?” io gli ho sorriso e ho detto “Eh si, magari” anche se a me il caffè olandese fa schifo.

Alla fine a casa ci sono tornata a mezzogiorno e mezza, con mia sorella che mi guardava ridacchiando dal salotto, che lei sto tipo lo conosce da una vita.

Due giorni dopo, mentre lui dormiva, io ho preaparato la colazione, esattamente come la volevo, portando il tavolo in giardino…quando l’ho raccontato alle mie amiche la reazione è stata fantastica, che tutte le mie amiche mi conoscono per la frase: “se ce scopi è sesso, ma se vuoi i pancake…beh, se vuoi i pancake è amore!”.

Che stavamo insieme non ce lo siamo mai detti, per almeno un mese, ma lo sapevano tutti.

Ce lo avevamo scritto in faccia.

Finchè una sera di questa estate, dopo svariate tequila sale e limone, in un pub sul canale, con un nome che è tutto un programma “piccola Berlino”, lui si inginocchia, mi guarda e mi dice “Sana…mi vuoi sposare?” io resto zitta 30 secondi, nei quali nella mia testa si affollano mille pensieri…alla fine lo guardo e sorriso e rispondo “Si! Si! Si! Sisisisisisi!”

Ma cosa c’è di diverso?

Perchè questo amore è tanto diverso, dal primo.

È successo che abbiamo 30 anni, e non 15.

È successo che aveva ragione mi madre quando diceva che amore non deve essere “io e te contro il mondo”, ma “io e te NEL mondo”:

È successo che ci sono ancora i grandi discorsi sui massimi sistemi dell’universo, ma meno; che entrambi amiamo ancora spingerci contro quel muro di casse che ha segnato la nostra giovinezza, ma non tutte le sere, perchè non c’aregge.

Succede che le cose importanti ora sono diverse, hanno a che fare con tagliare zucchine per la cena, mattine fantastiche in cui si è superfelici di svegliarsi assieme, ridere un’ora per un niente.

Ha a che fare con la consapevolezza che potrebbe anche non funzionare, perché entrambi abbiamo già preso le pizze dalle relazioni.

Ha a che fare col sedersi e parlare dei problemi in maniera seria e composta.

È questo che fanno gli adulti, e pure gli innamorati.

Si vogliono bene, nonostante tutto.

Pure quando sono incazzati, pure quando litigano.

Hanno la consapevolezza che la persona perfetta non esiste, esistono solo persone compatibili.

Gli innamorati di 30 anni hanno paura come tutti, anzi, forse di più.

E si amano all’interno della propria vita.

E questo è essenziale.

Si amano nonostante le bollette, la spesa, gli orari di lavoro.

Si amano anche per questo.

Si amano ogni giorno, non per sempre, non sconfinatamente; si amano al meglio delle loro possibilità.

Col loro carico di paranoie e rancori, di paure, di sfide, di coinvolgimenti e ricordi.

Gli innamorati di 30 anni sono diversi, ma hanno molto più fegato.

L’essenza di un amore dei 30 anni l’ha colta in pieno Bobo Rondelli, poeta livornese, che ha scritto in una delle sue canzoni:

Poi la luce del mattino
fa disegni contro il muro
e ci dice di vestirci,
sarà forse un giorno duro.
Ma se torno e ci sei ancora
niente mi fa più paura,
ma se torno e ci sei ancora
niente mi fa più paura.

Ecco, l’essenza è lì, in quelle righe…ti alzi, ti vesti, e devi affrontare tutto, e lo devi fare da solo…come prima, esattamente come prima…ma la sera, anche quando piove, fa freddo e sono triste, ecco, con te, io avrò la primavera in salotto.

Annunci

7 thoughts on “L’amore….15 anni dopo.

  1. Semplicemente delizioso, questa tua pagina di diario… che condivido, nel più profondo. E non sai quanto hai ragione! è bello l’amore a 30 anni, che può essere un amore ponderato e maturo.
    Anch’io il mio l’ho conosciuto a 35 anni… e da 21 anni camminiamo assieme nel mondo, affrontando ogni ostacolo in armonia, sostenendoci l’uno con l’altro.
    Auguri sinceri (mi raccomando, niente manciate di riso nell’aria… ma tanti sorrisi da regalare a chi con voi condividerà questo giorno di gioia).
    :-) claudine

    Liked by 1 persona

    1. Grazie Claudine! Beh diciamo che è un po’ la somma di domande che mi sono fatta spesso, ultimamente.
      Su come interagisco con le mie emozioni, sulle relazioni, sulle reazioni del mio futuro marito…non è che non ci siano problemi, è che mi piace come li affrontiamo. Una volta dissi al mio migliore amico (con il quale da quasi 5 anni condivido un rapporto molto strano e conflittuale) che la cosa la cosa che mi rende assolutamente certa del bene che mi vuole è che vedo la sua voglia di esserci, nonostante gli sbagli, le differenze e le incomprensioni, con il mio compagno è lo stesso, vedo la voglia di costruire una vita insieme e un dialogo su come farlo, tenendo conto dei bisogni, delle paure e delle diversità.
      Spero davvero di aver trovato la giusta ricetta per la felicità ;)

      Liked by 1 persona

      1. Se credi nella LoA… hai già qualche risposta! Se credi nel karma… avresti la certezza. Il “vero” amore esiste, ma non sempre lo sappiamo riconoscere e molte volte, camin facendo, ci lasciamo abbagliare dalle apparenze e dalla “materialità”. Ma vi è un’Energia specifica, potentissima, che ci permette di “vibrare” in unisono con quella persona specifica, fatta su misura per ognuno di noi. ;-) non so se mi sono espressa in modo appropriato, ma sono certa che il messaggio lo recepisci. Abbraccione :-)c

        Liked by 1 persona

  2. assolutamente si! e sono d’accordo con quello che dici…lui, che non è molto esperto in roba “spirituale” (ma sta tentando di porre rimedio), mi disse che emano luce…in lui io vedo la stessa cosa.
    E si credo anche al karma – o qualcosa del genere – me lo dimostra il fatto che negli ultimi 15 anni le nostre vite si sono incrociate milioni di volte (addirittura abbiamo scovato delle foto del matrimonio di mia sorella in cui siamo praticamente uno accanto all’altra) ma ci siamo davvero conosciuti solo questa estate…la nostra idea è che prima non saremmo stati pronti ;)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...