Il mio amore ha sempre due facce/ My love always has two sides

Canta il mio gallo meccanico, il sole splende come in una di quelle cartoline che ricordo nella mia infanzia.

Per la prima volta in un tempo del cui inizio non ho piu’ memoria la mia coscienza si sveglia di buon umore, realizzando qualcosa di grande: sono libera, e io so che ha a che fare con quelle due facce che mi aspettano alla soglia di ogni notte.

Sembrate una strana versione del fante di cuori, che si riflette nel suo opposto allo specchio, ma un paio di cose le condividete: le migliori.

Siete esseri umani meglio.

E sublimate il vostro amore per l’umanita’ tutta nell’amore che mi portate, e ci riuscite talmente bene che io, anche solo per un attimo, non mi ricordo nemmeno perche’ fossi cosi’ presa male.

E la frustrazione degli ultimi 7 secoli si sgretola sotto la mia risata.

E alla mente mi vengono tutte quelle pazzesche avventure accadute tra un delirio e l’altro, negli ultimi 6 anni…come ritorni a casa completamente rocamboleschi, con troppo alcool in corpo.

E risvegli fantastici, camminate per citta’ sconosciute, quel senso pazzesco di confidenza che non accade mai con nessuno.

E poi, la meglio di tutte, quella sera gelata di un Dicembre meraviglioso, in cui due paesi delle meraviglie sono collassati in un unico universo, portandolo a essere il multiverso piu’ fico di sempre.

Conservo nella testa di un paio di istantanee di quei momenti, le tiro fuori quando la frustrazione diventa troppa, quando questo odio stupido e tossico mi sommerge, succede proprio cosi’, mi fermo un secondo e rifletto, e mi esplode il sorriso, perche’ mi ricordo che sta gente, piccola, menischina e stupida, non sapra’ mai che vuol dire, che questo concetto di amore, universale e primordiale, e’ semplicemente troppo lontano dalla loro concezione.

E’ un po’ come avere due angeli costudi che quando siedo con la testa tra le mani mi fanno tap tap sulla spalla e mi sussurrano “hey, ragazzina, ricordati che sei libera”.

E io improvvisamente realizzo che e’ vero.

E allora prendo il tossicume che mi inquina la testa, faccio ciao ciao con la manina, e mi dirigo verso nuove avventure.

Ciao Ni’.

Perche’ arriva sempre il momento in cui non ci basta, in cui il party non e’ abbastanza, ci deve essere un significato, ed e’ quello che sta gente ha perso di vista, ammesso che l’abbia mai avuto.

Un senso.

Un perche’.

Il nuovo che avanza, il sol dell’avvennire.

E questo mi fa realizzare che un sacco di roba che avevo dimenticato e’ sempre li’, l’umanita’ e’ una roba fica e variegata, l’unverso e’ un fantastico parco giochi, le avventure arrivano a chi le sa vivere e che la vita finisce, la strada no (cit.).

E che tutta sta meraviglia nasce da due piccoli uomini che hanno saputo rompere a martellate ogni schema sociale, ogni stupido machismo esistente, ogni dannata regola, e tutto perche’…hey, esiste che un giorno ti svegli e vuoi bene a un altro essere umano.

E gli vuoi bene oltre ogni cazzata, gli vuoi bene pure quando ti fa incazzare e ti tiri le cose, gli vuoi bene pure quando ti delude, pure quando non dovresti, pure quando gli altri non capiscono e non vedono l’elefante nel salotto.

E questo amore gode di proprieta’ transitiva, tipo che vuoi bene pure a qualcun altro perche’ fa felice quella persona, e via cosi’.

E finisce in un risveglio con un hangover colossale in cui guardi quella persona che hai scelto, scelto tra tutte, e gli fa quella fatidica domanda, quella che ti terrorizza, che distrugge sempre tutto, e la risposta ti lascia di sasso: “perche’ dovrei incazzarmi se hai un’altra persona che ti vuole bene e a cui tu vuoi bene?”.

E niente, e’ gia’ perfetta cosi’.

Grazie universo!


my mechanical rooster sings, the sun shines like one of those postcards from my childhood.
For the first time in a time of which the beginning I no longer have memory, my conscience wakes up in a good mood, realizing something great: I am free, and I know it has to do with those two faces waiting for me at the threshold of every night.
You two look like a strange version of the knave of hearts, which is reflected in its opposite in the mirror, but you share a couple of things: the best ones.
You are better human beings.
And sublimate your love for entire humanity in the love you bring me, and you succeed so well that I, even just for a moment, don’t even remember anymore why I was in a such bad mood.
And the frustration of the last 7 centuries crumbles under my laughter.
And come to mind all those crazy adventures occurred between a mess and the other, in the last 6 years … like completely crazy trips back to home, with too much alcohol in our body.
And fantastic awakenings, walk through unknown cities, that crazy sense of confidence that happens with no one.
And then, the best of all, that freezing evening of a wonderful December, in which two wonderland collapsed into one universe, making the most amazing multiverse ever.
I keep in the head a couple of snapshots of those moments, I take them out when the frustration becomes too much, when this stupid and toxic hate submerges me, it happens just like that, I stop myself a second and reflect, and my smile explodes, ‘cause I remember that these people, small, little-minded and stupid, will never know what it means, that this concept of love, universal and primordial, is simply too far from their conception.
It’s a bit like having two angels that when I sit with the head in my hands tap me on my shoulder and whisper “hey, little girl, remember that you’re free”.
And I suddenly realize it’s true.
And then I take the junkiness that pollutes my head, I do bye bye with my hand, and I go to new adventures.
Ciano Ni’.
Because always comes the time when it’s not enough for us, when the party is not enough, there must be meaning, and that’s what these people have lost sight of,  if they’ve ever had it.
A sense.
A reason.
The new that advances, the dawn of victory.
And this makes me realize that a lot of stuff that I had forgotten is always there, humanity is a great and variegated stuff, universe is a fantastic playground, adventures come to those who know how to live them and that life ends, the road doesn’t (cit.).
And that all this wonder comes from two little men who have been able to break every social scheme, every stupid existing machism, every damn rule, and this all because … hey, can happen that a day you wake up and you love another human being.
And you love him more than any bullshit, you also love him when he pisses off and you throw things to each other, you love him also when he disappoints you, even when you should not, even when others do not understand and do not see the elephant in the living room.
And this love enjoys transitive property, like that you also love someone else because he makes that person happy, and so on.
And it ends in a waking up with a colossal hangover in which you look at that person you have chosen, chosen among all humanity, and makes that fateful question, the one that terrifies you, that always destroys everything, and the answer just leaves like a statue : ” why should I get angry if you have another person who loves you and whom you love? “.
And nothing, it’s already perfect like that.
Thank you universe!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...