::Isa Thid::

Would I be so motivated without this little nasty voice in my head, constantly reminding me that I must write no matter what because otherwise… I will be locked into my head… and we don`t want that, now, do we?

 E’ anche possibile che la mia vita, a sorsate di anni

sia solo un tentativo di farmi conoscere

da te

Pubblicazioni

In cerca di editore*

Blog personale – Maledetta Tastiera

About me

I was born in Italy roughly 30 years ago, I left my hometown to study Philosophy in Torino, then I moved to Bristol (UK) and I am now volunteering in Ribadavia (Spain). I love to write, especially my beloved blog Maledetta Tastiera, but mostly I love to read: always the best way of traveling.

15178159_10211257784983382_160372358978402127_nHo una trentina d’anni, una laurea in filosofia, sono romagnola ma ho studiato a Torino, ho raccolto donazioni per Greenpeace e Amnesty, poi ho venduto accessori moda (da Kant a Calvin Klein…), nel 2014 ho lavorato a Bristol, poi sono stata in Spagna per un anno di volontariato europeo e ora di nuovo a Faenza, nella ridente Romagna.

I miei _primi due_ idoli letterari sono Tolkien e Philip Dick (ma nei momenti di tensione recito ancora la litania contro la paura della sorellanza Bene Gesserit… ) Secondo la mia esperienza, poi, ogni ragazza ha un ’800 letterario preferito. Chi quello inglese, chi quello francese. Io ho un debole per l’800 russo.

Ho una passione “segreta” per le serie tv (iniziata con Buffy l’ammazza vampiri), amo il fantasy ma la fantascienza di più, il Giappone e gli anime (Ooh, Inuyasha), ho giocato di ruolo (anche dal vivo, ebbene sì), adoro la montagna, sono stata una girl-scout… ora leggo, tanto, e scrivo, mai abbastanza.

Ad oggi ho pubblicato tre romanzi (Grifo, con Lettere Animate; Ibrido, con GDS; Le guardiane, con Damster editore), sul web c’è qualche mio racconto (Gaby, la morte e la lavanda, su Fantasy Magazine; Ibrido, su Effemme; La masca, su Speechless magazine) ma soprattutto continuo a cimentarmi in nuove sperimentazioni narrative.

*

Rubriche su Philomela997

sci_fi_novel__evolution__concept_art_by_eddy_shinjuku-d7deoih1Un nuovo romanzo ‘Un tracciato dei passi che portano dall’idea alla sua realizzazione, dall’embrione al romanzo, e con essi delle riflessioni che accompagnano la scrittura.’

*

Crazy_by_LeaglemCrAzY-ish ‘Sometimes I think that I belong to a different specie, and maybe I do, but now I know that there are at least some of us, out there, with dark hair framing a nervous mind, and dark circles under deep eyes. We have panic attacks sometimes, we may be irritable and anxious, uncomfortable in a room full of people… but we’re perfectly at ease alone, with our computer or a book, in a dark rainy night, with weird and scary thoughts. So we’re not normal, that’s for sure, but we’re not crazy either. We’re CrAzY-ish… we might as well enjoy it.’

Contatti

E-mail: eliemi997@gmail.com / Twitter: @isatgreen / Google+ / Goodreads / Facebook / Gravatar profile / EFP Fanficion / Wattpad / Vetrina su ‘Il rifugio degli esordienti’

*

… Una notte ho realizzato che scrivo incubi. E mi piace…

— Il mondo mi è indigesto e lo vomito scrivendo —

…the only people for me are the mad ones, the ones who are mad to live, mad to talk, mad to be saved, desirous of everything at the same time, the ones who never yawn or say a commonplace thing, but burn, burn, burn like fabulous yellow roman candles exploding like spiders across the stars and in the middle you see the blue centerlight pop and everybody goes “Awww!”

[On the road, Kerouac]

*

I must learn that as an artist my credibility lies with me, God, and my work.

[Julia Cameron]

*

He only earns his freedom and existence who daily conquers them anew.

[Faust, Goethe]

*

Una confortevole, levigata, ragionevole, democratica non-libertà prevale nella civiltà industriale avanzata, segno del progresso tecnico.

[L’uomo a una dimensione, Marcuse, 1964]

*

Dio spiegò molte cose a Fat, ma non gli spiegò mai questo, a parte una enigmatica annotazione, che porta il numero 3 nel suo diario: 3. Lui fa sì che le cose sembrino differenti, per simulare il trascorrere del tempo.

[Valis, PKD]

*

Dopo che l’ala del martin pescatore ha risposto luce alla luce, e tace, la luce è ferma, al punto fermo del mondo che ruota.

[T. S. Eliot]

*

Tutti i giorni vanno verso la morte, l’ultimo ci arriva.

[Michelle de Montaigne]

*

Guardare la vita in faccia, sempre, guardare la vita in faccia, e conoscerla per quello che è, alfine, conoscerla, amarla, per quello che è, e poi, metterla da parte, Per sempre gli anni che abbiamo trascorso, Per sempre gli anni, Per sempre l’amore, Per sempre le ore.

[The hours]

*

Maybe the soulmate is the person who forces your soul to grow the most.

[Six Feet Under]

*

Entra un uomo piccolo e fragile, accolto da un applauso che non ho mai udito prima, seguito dallo strano silenzio assoluto di una moltitudine di persone. Abbassa una bacchetta e un rumore enorme e meraviglioso riempie il mondo. Più di ogni altra cosa, voglio far parte di quel rumore.

[Una musica costante]

*

Un dio deve dire solo una parola, e in quella parola la pienezza. Nessuna voce articolata da lui può essere inferiore all’universo o minore della somma del tempo. Ombre o simulacri di quella voce che equivale a un linguaggio, sono le ambiziose e povere voci umane tutto, mondo, universo.

[Borges – La scrittura del Dio]

Annunci

One thought on “::Isa Thid::

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...