Wicca

La Wicca è la più diffusa delle religioni neopagane. Venera il divino immanente, perciò celebra i cicli della natura e il divino, spesso riassunto in un principio divino femminile, la Dea, e uno maschile, il Dio. Questi due principi cosmici sono contrapposti ma complementari e il loro continuo interscambio sta alla base del continuo divenire del mondo.

Il Rede è un canto in cui sono raccolti i principi sui quali è fondata la religione stregonesca Wicca.

Al suo interno si trovano regole di vita e di comportamento che ogni wiccan deve rispettare, ma anche consigli e nozioni d’occulto (ad esempio è evidenziata l’importanza del sorbo e delle fasi lunari).

Tutto il canto è basato e riassunto nell’ultimo verso, nel quale si coglie il vero fondamento di questo culto pacifico: “Fa ciò che vuoi se non nuoce a nessuno”.

Le leggi Wiccan devi seguire, in perfetta fiducia e perfetto amore
Vivere e lasciar vivere, con giustizia prendere e dare
Per tre volte il cerchio devi formare se i cattivi spiriti vuoi allontanare
Se l’incanto ogni volta vuoi legare, in rima lo devi recitare
Morbido lo sguardo leggero il tocco – parla poco, ascolta molto
In senso orario a luna crescente devi girare – e la Runa Wicca cantare e danzare
In senso inverso a luna calante girar si dovrà ed il licantropo per il tremendo aconito griderà
Quando è nuova la luna della Signora, baciale la mano una volta ed una ancora
Quando la luna al suo culmine arriva, cerca il desiderio cui il tuo cuore aspira
Quando da Nord soffia Tramontana – serra la porta e le vele ammaina
Quando l’Ostro da Sud spirerà, Amore sulla bocca ti bacerà
Quando Levante da Est soffierà, prepara il banchetto ed attendi novità
Quando da Ovest tira Ponente, pace non trova lo spirito errante
Nove legni nel calderone vanno – bruciali velocemente e piano
Il sambuco è l’albero della Dea – non bruciarlo o maledetto tu sia
Quando la Ruota comincia a girare – I fuochi di Beltane inizino a bruciare
Quando la Ruota a Yule giungerà, accendi il ceppo e Pan regnerà
Se di fiori, arbusti ed alberi ti curerai – dalla Signora benedetto sarai
Dove l’acqua tumultuosa va, getta un sasso e saprai la verità
Quando hai una necessità, non badare all’altrui avidità
Con gli sciocchi il tuo tempo non sprecherai, o simile a loro considerato sarai
Lieti nell’incontro e lieti nel saluto – il volto risplendente ed il cuore riscaldato
La Legge del Tre non dimenticare – tre volte nel bene e tre volte nel male
Quando la sfortuna ti è opprimente, poni la stella blu sulla fronte
Sii sempre sincero in amore se non vuoi che il tuo amore sia falso con te
Del Rede Wiccan l’insegnamento è uno – fa ciò che vuoi, se non nuoce a nessuno

Immagine lune

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...