Blanca Niña

Blanca Niña

Cosa hanno in comune Luz Ortega, una ragazzina di dodici anni che vive al limitare del deserto di Sonora, e Soledad del Corazón, la killer più ingaggiata – e pagata – del Messico?

Primo incontro con la Morte

***

Blanca Niña è una storia di riflessione e denuncia ispirata ai fatti di Ciudad Juárez,  tristemente famosa come “la città più pericolosa al mondo”.

Si calcola che dal 1993 sia stata teatro della sparizione di più di 4500 donne, di 400 è stata accertata la morte; il 16 aprile 2012 sono state ritrovate nel deserto le ossa di 12 ragazzine assassinate, lasciate semplicemente lì a marcire.

Non uno solo di questi crimini ha ancora portato a un’indagine seria o a una condanna; di fatto, i femminicidi di Ciudad Juárez restano impuniti.

E le donne continuano ad andare a lavoro nelle maquiladora, sapendo che soprattutto durante il turno di notte c’è la possibilità di salire su un autobus e non tornare più a casa.

Quindi mi sono chiesta cosa sigificasse per una ragazzina crescere in un mondo di violenza, dovendo fare i conti con la povertà, il pregiudizio, con un territorio in cui le donne vengono uccise semplicemente in quanto donne, venendo schiavizzate in luoghi di lavoro senza diritti civili, vivendo ogni giorno gomito a gomito con le guerre dei cartelli della coca.

Il mio pensiero nello scrivere questa storia va di certo a donne di una forza d’animo e di un coraggio fuori dal comune, come Susana Chávez, poetessa e attivista proprio di Ciudad Juárez, mutilata e uccisa nel 2011; è alla loro memoria che dedico una giustizia che purtroppo esiste solamente nella mia fantasia, a dispetto di una, dieci, cento, mille morti reali.

Ni una más!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...